A Frascati e Rocca di Papa il primo “campus degli astrofili”

IMG_2929L’Unione Astrofili Italiani, con il sostanzioso supporto organizzativo dell’ATA, ha presentato il corso residenziale del progetto AstroAcademy come il potenziale “campus degli astrofili italiani” e tale, effettivamente, si è rivelato, oltre ogni più rosea previsione.

Dal 17 al 22 novembre scorsi, un nutrito gruppo di 30 astrofili, per lo più già attivi come operatori didatti e divulgatori presso associazioni, osservatori e planetari di tutta Italia, si è tuffato in una full immersion tra tecniche e metodi di comunicazione, esperienze di didattica della scienza, organizzazione di serate osservative pubbliche, lezioni al planetario ed in osservatorio astronomico… dalle 9 di mattina alle 20 di sera ed oltre, soprattutto il venerdì all’Osservatorio Astronomico F. Fuligni di Rocca di Papa (RM), ed il sabato all’Osservatorio Astronomico di Campo Catino (FR), gestito dall’Associazione Astronomica Frusinate.

Il resto del corso si è svolto presso una location veramente eccezionale, qual è l’ESRIN di Frascati (RM), la sede italiana dell’ESA – l’Agenzia Spaziale Europea, cui va il nostro sentito ringraziamento per la squisita ospitalità, che già da sola ha avuto il potere di “ispirare” i nostri animatori scientifici, soprattutto in queste settimane dense di importanti notizie per le attività spaziali, anche italiane.
AstroAcademy è stata anche un importante momento di incontro e di confronto tra esperienze, nonché di socializzazione tra astrofili ed appassionati operatori provenienti da ogni parte d’Italia, dalla Sicilia all’Alto Adige, e di ogni fascia di età. Come abbiamo registrato dai feedback ricevuti, questo corso, oltre a formare e consolidare conoscenze e metodologie fondamentali per svolgere la propria attività di diffusione della cultura scientifica attraverso l’astronomia, ha rappresentato un formidabile motore di entusiasmo e di motivazione, di cui c’è davvero bisogno !

L’UAI, con questo progetto, ha davvero fatto centro, offrendo alle tante Delegazioni territoriali ed Associazioni affiliate un importante servizio ed una opportunità che si spera in futuro possano cogliere in tanti, sempre di più.

Ed anche l’ATA può orgogliosamente affermare di essere stata riconosciuta come una delle realtà astrofile di primissimo piano e meglio organizzate di tutto il panorama nazionale.

Ma il progetto, naturalmente, non si ferma qui: proseguirà intanto nei prossimi mesi con il portale di e-learning in corso di realizzazione, e noi confidiamo che voglia continuare a supportarci nei prossimi anni anche il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che ha condiviso con l’UAI la validità del progetto (valutandolo 11° su oltre 70 progetti finanziati), nell’ambito delle linee di indirizzo della legge 383/2000, uno strumento della pubblica amministrazione che funziona bene, sostenendo con efficienza ed efficacia il mondo dell’associazionismo di promozione sociale.

Alla prossima edizione di AstroAcademy e, come si dice tra astrofili, sempre “Cieli Sereni” !
Luca Orrù
Presidente ATA e Segretario UAI
Responsabile del progetto AstroAcademy

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *