Colonizzazione della Luna, se ne parla all’Osservatorio “Fuligni”

uomo sulla luna

Quando torniamo sulla Luna? Questo il titolo dell’Astroincontro che si terrà venerdì 14 luglio alle ore 21:00 presso l’Osservatorio “Franco Fuligni” di Rocca di Papa. L’evento divulgativo scientifico rientra nel fitto calendario di Astroincontri all’Osservatorio promossi dall’Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” (ATA) per favorire la scoperta del cosmo e per diffondere interesse verso l’astronomia.

Ad aprire la serata, una presentazione divulgativa a cura di Paolo D’Angelo, giornalista scientifico. “La conferenza racconterà il perché e come si è arrivati sulla Luna negli anni ‘60 ripercorrendo i principali momenti della sfida spaziale tra Stati Uniti e Unione Sovietica”, afferma il giornalista. “Si spiegherà poi il motivo per il quale l’esplorazione della Luna è stata abbandonata mentre oggi si torna nuovamente a parlare di una sua colonizzazione in previsione dell’obiettivo futuro che sarà il pianeta Marte”.

Alla presentazione divulgativa seguirà la consueta osservazione degli oggetti celesti visibili a occhio nudo e con il telescopio principale presente nella cupola dell’Osservatorio sotto la guida degli esperti operatori dell’ATA. Un momento importante ed emozionante, che gode sempre di grande successo. Immerso nel cuore del parco dei Castelli Romani, l’Osservatorio “Fuligni” si configura come location d’eccezione per l’osservazione astronomica.

Come segnala l’Unione Astrofili Italiani (UAI), sono tanti gli oggetti offerti dal mese di luglio su cui puntare i telescopi. In primis Saturno che sarà individuabile senza difficoltà e osservabile per quasi tutta la notte. Il pianeta con gli anelli si trova ancora nella costellazione dell’Ofiuco, dove si muove lentamente con moto retrogrado, sopra la costellazione dello Scorpione e vicino al limite con il Sagittario. Facilmente osservabile anche Giove nelle prime ore della notte, dopo il tramonto del Sole e fino a circa mezzanotte, quando si trova già molto basso a ovest, prossimo al tramonto. A dominare la volta celeste, tre stelle particolarmente brillanti che formano il cosiddetto triangolo estivo: Vega, Altair e Deneb, delle costellazioni della Lira, dell’Aquila e del Cigno rispettivamente.

All’evento del 14 luglio, che si preannuncia quindi pieno di interessanti attività, seguiranno numerosi altri Astroincontri dedicati ad altre affascinanti tematiche dell’astronomia. In calendario, incontri con ricercatori per approfondire temi attuali e di grande rilevanza scientifica, eventi incentrati su argomenti legati alla passione astrofila, passeggiate notturne per osservare il cielo sotto la guida di esperti astrofili e serate all’insegna del gioco e della scoperta per incuriosire i più piccoli e avvicinarli al mondo dell’astronomia. Insomma, iniziative per tutte le età per scoprire le meraviglie del nostro cielo e dilettarsi nella loro osservazione. L’appuntamento è ogni venerdì sera alle ore 21:00 all’Osservatorio “Fuligni”.


Per consultare il programma completo e per prenotare collegarsi al link:  http://lnx.ataonweb.it/wp/astrofili/astroincontri-allosservatorio-astronomico-fuligni/

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>