Distanze nell’Universo, all’Osservatorio “Fuligni” un incontro per conoscerle

28 luglio

Venerdì 28 luglio alle ore 21:00 presso l’Osservatorio astronomico “Franco Fuligni” di Rocca di Papa si terrà l’Astroincontro dal titolo: “Quanto è lontano? Le distanze nell’Universo”. L’iniziativa di divulgazione scientifica si inserisce nel fitto calendario di Astroincontri all’Osservatorio promossi dall’Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” (ATA) per favorire la scoperta del cosmo e diffondere interesse verso l’astronomia.

In particolare, l’Astroincontro del 28 luglio rientra nella categoriaGiorgio Viavattene denominata “Stelle e scienza”, che identifica gli incontri con esponenti della ricerca ed esperti, volti ad approfondire temi attuali e di grande rilevanza scientifica. Ad aprire l’evento sarà infatti una presentazione divulgativa sulle distanze nell’Universo a cura di Giorgio Viavattene, dottorando in Astronomy, Astrophysics and Space Science all’Università di Roma Tor Vergata e membro del gruppo di ricerca in Fisica solare. “Gli astronomi e gli astrofisici sono sempre alle prese con numeri molto grandi o molto piccoli. Tra i numeri più grandi ci sono quelli che riguardano le distanze”, afferma Viavattene. “Sappiamo che gli oggetti celesti si trovano a distanze elevatissime, a tal punto da misurare alcuni range di distanze in anni luce, cioè la distanza percorsa dalla luce in un anno, pari a circa 9 mila miliardi di chilometri. Proprio a causa delle grandi distanze in gioco, noi osservatori sulla Terra osserviamo allo stesso tempo degli oggetti o degli eventi astrofisici che sono avvenuti in epoche diverse – prosegue l’esperto – In astrofisica esistono diversi metodi per misurare le distanze: dal metodo delle parallassi per gli oggetti più “vicini”, ai metodi delle supernovae e di Tully-Fisher per gli oggetti a distanze cosmologiche. Ancora oggi, alcuni di questi metodi danno risultati contrastanti, portando spesso a dover ridefinire le dimensioni attuali dell’Universo”.

Alla presentazione divulgativa seguirà la consueta osservazione del cielo a occhio nudo e con il telescopio presente nella cupola dell’Osservatorio sotto la guida degli esperti operatori dell’ATA. L’Osservatorio “Fuligni”, immerso nel cuore del parco dei Castelli Romani, si configura come location d’eccezione per l’osservazione astronomica, attività che gode sempre di grande successo, come sottolinea il Presidente dell’ATA Luca Orrù: “Osservare il cielo, i pianeti e le costellazioni, anche attraverso telescopi che permettono di coglierne dettagli altrimenti invisibili, sotto la guida di esperti è una grande opportunità che suscita sempre nel pubblico grandissimo interesse ed entusiasmo”.

Come segnala l’Unione Astrofili Italiani (UAI), il cielo di luglio offre tantissimi oggetti su cui puntare i telescopi. Dopo l’opposizione del mese scorso, per Saturno prosegue un periodo di ottima visibilità: sarà individuabile senza difficoltà e osservabile per quasi tutta la notte. Il pianeta con gli anelli si trova ancora nella costellazione dell’Ofiuco, dove si muove lentamente con moto retrogrado, sopra la costellazione dello Scorpione e vicino al limite con il Sagittario. Possiamo inoltre osservare Giove nelle prime ore della notte, dopo il tramonto del Sole e fino a circa mezzanotte, quando si trova già molto basso a ovest, prossimo al tramonto. A dominare la volta celeste, tre stelle particolarmente brillanti che formano il cosiddetto triangolo estivo: Vega, Altair e Deneb, delle costellazioni della Lira, dell’Aquila e del Cigno rispettivamente. 

L’Astroincontro del 28 luglio sarà quindi un’occasione unica per familiarizzare con un tema molto importante e per dilettarsi nell’osservazione del cielo notturno. Questo appuntamento sarà seguito da tanti altri Astroincontri dedicati ad altre affascinanti tematiche dell’astronomia. Oltre agli incontri con ricercatori ed esperti, sono in calendario anche serate per i più piccoli dove astronomia, gioco e scoperta si coniugano insieme, eventi dedicati all’approfondimento di temi legati alla passione astrofila e passeggiate notturne nei dintorni dell’Osservatorio per osservare il cielo al riparo da fonti di inquinamento luminoso. L’appuntamento è ogni venerdì sera alle ore 21:00 all’Osservatorio “Fuligni”.


Per consultare il programma completo degli Astroincontri e per prenotare collegarsi al link: http://lnx.ataonweb.it/wp/astrofili/astroincontri-allosservatorio-astronomico-fuligni/

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>