All’ESA di Frascati il nuovo corso sull’esplorazione oltre il Sistema Solare

corso esplorazione oltre il sistema solare

Mezzi e tecnologie per l’esplorazione spaziale, nuove frontiere dell’astrobiologia e tecniche di ricerca di pianeti extrasolari. Questi gli argomenti al centro del nuovo corso teorico “Spazio: esplorazione oltre il Sistema Solare” in programma dal 17 aprile al 22 maggio presso la sede dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA-ESRIN) di Frascati. Il corso, articolato in 5 lezioni a cura di autorevoli esponenti dell’Università e della ricerca scientifica, è organizzato dall’Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA) e rientra nell’ambito dell’edizione 2017-2018 della Scuola di Astronomia, svolta in collaborazione con l’ESA e con l’Unione Astrofili Italiani (UAI).

corsi della Scuola, vero fiore all’occhiello del panorama dei percorsi formativi in ambito astronomico, sono riconosciuti dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e sono validi, pertanto, per l’aggiornamento del personale docente, per l’acquisizione di crediti formativi e per arricchire il proprio curriculum. Inoltre, per l’accesso ai corsi non è richiesto il possesso di alcun requisito: i corsi sono aperti a tutti gli appassionati che vogliano acquisire o approfondire le proprie conoscenze nel campo delle scienze fisiche e astronomiche.

Il nuovo corso in partenza presso l’ESA-ESRIN di Frascati consentirà agli iscritti di familiarizzare con tematiche di forte attualità e rilevanza scientifica. “Si partirà con l’indagare le problematiche connesse con l’esplorazione spaziale e con l’illustrare le tecnologie e le soluzioni attualmente impiegate. Si discuterà anche di cos’è il Sistema Solare e di quali sono i suoi confini rispetto al mezzo interstellare”, spiega il Dott. Cesare Pagano, Responsabile della Scuola di Astronomia e Referente ATA per i Corsi e le attività sociali . “Ampio spazio verrà poi dedicato al delicato tema della ricerca della vita nell’Universo intorno a noi. In particolare, verrà analizzata la vita, così come noi la conosciamo, e verranno discusse le condizioni che consentono il suo sviluppo e le metodologie per cercarla. Per finire verranno passate in rassegna tutte le tecniche di ricerca dei pianeti extrasolari, potenziali candidati a ospitare la vita”.

Il corso si configura quindi come un’ottima occasione di formazione scientifica specialistica. La Scuola di Astronomia proseguirà poi con il corso pratico “Tecniche di imaging e misura digitale” che chiude l’intero percorso formativo. Quest’ultimo corso, che partirà il 10 maggio presso l’Osservatorio astronomico “Fuligni” di Rocca di Papa, consentirà ai partecipanti di esplorare l’intero processo dell’Astrofotografia: dalla scelta del tipo di immagine da produrre in funzione dello scopo stabilito o della categoria di oggetti da riprendere, alla scelta e alla configurazione delle attrezzature, fino all’acquisizione delle immagini e alla loro calibrazione ed elaborazione.


Per ulteriori informazioni e per prenotare consultare il link: http://lnx.ataonweb.it/wp/sda/scuola-di-astronomia-2017-2018/

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>