Maggio, mese di grandi eventi all’Osservatorio Fuligni di Rocca di Papa

Maggio è sinonimo di scienza, scoperta, divertimento ed emozione all’Osservatorio astronomico “Fuligni” di Rocca di Papa, nel cuore del Parco dei Castelli Romani. In calendario ben cinque Astroincontri, per adulti e bambini, dedicati all’approfondimento di appassionanti temi scientifici e all’osservazione del cielo notturno, che si preannuncia ricco di straordinari eventi astronomici. A organizzare gli Astroincontri è l’Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” (ATA), attivamente impegnata da oltre 20 anni nel campo della promozione e diffusione della cultura scientifica.

Il mese sarà inaugurato dall’Astroincontro del 4 maggio sul Tempo, che con il suo scorrere inarrestabile affligge e condiziona la nostra esistenza. Si chiarirà cos’è il Tempo, come si misura, come si rappresenta nell’arte, nella musica, nella filosofia, e se, da un punto di vista scientifico, vale davvero la pena affannarsi tanto nel corrergli dietro. L’11 maggio si parlerà invece della Relatività nell’Universo in un emozionante percorso che va da Einstein fino alla recente prima rilevazione delle onde gravitazionali, teorizzate oltre 1 secolo fa dallo scienziato. Venerdì 18 maggio sarà la volta dell’Astroincontro “Orse, Bovari e Stelle del Nord (passando per il Foro Romano…)”, immediatamente seguito, sabato 19, dalla prima night star walk della stagione primaverile. La passeggiata notturna nei dintorni dell’Osservatorio consentirà al pubblico di immergersi nella natura incontaminata del Parco dei Castelli Romani e di osservare tutte le meraviglie del cielo notturno sotto la guida di esperti astrofili. A chiudere la ricca carrellata di eventi del mese sarà l’Astroincontro del 25 maggio sulle costellazioni, riservato ai più piccoli e ai loro accompagnatori.

In tutti gli eventi sarà dato ampio spazio all’osservazione guidata del cielo, a occhio nudo e al telescopio. Come segnala l’Unione Astrofili Italiani (UAI), maggio è il mese migliore dell’anno in corso per osservare Venere, sull’orizzonte occidentale, e Giove. Il pianeta gigante risulta visibile per tutta la notte: sorge in concomitanza del tramonto del Sole, culmina a sud nelle ore centrali della notte e possiamo seguirlo mentre si abbassa sull’orizzonte occidentale al comparire delle luci dell’alba. Marte è invece osservabile solo nel corso della seconda parte della notte. Saturno anticipa sempre di più l’orario del suo sorgere e a fine mese potremo scorgere il pianeta con gli anelli sull’orizzonte orientale già prima della mezzanotte. A dominare la volta celeste del mese di maggio, alte nel cielo in direzione sud, sono le costellazioni del Leone e della Vergine, tra le più estese dello zodiaco. Le stelle più brillanti le troviamo però più a nord – est: parliamo di Arturo, nel Bootes, la costellazione del “pastore guardiano” delle due orse, e della stella Vega della Lira, che dominerà i cieli estivi. Continua inoltre il periodo di visibilità ottimale per l’Orsa Maggiore, che si trova praticamente allo zenit.

Tanti appassionanti eventi scientifici, sullo sfondo di un cielo interessato da suggestivi eventi astronomici, animeranno quindi il mese di maggio all’Osservatorio “Fuligni”. “Tante attività sono sicuramente un impegno, ma un impegno che non ci spaventa di sicuro e che facciamo più che volentieri, del resto la vocazione divulgativa è quella che da sempre caratterizza la nostra Associazione, come recita il nostro motto: L’universo è una grande passione: scoprila con noi! L’Osservatorio Fuligni e l’Associazione Tuscolana di Astronomia Livio Gratton vi aspettano quindi per condividere tutti insieme questa grande passione”, afferma il Presidente dell’ATA Luca Orrù.


Per ulteriori informazioni e per prenotare consultare il link:  http://lnx.ataonweb.it/wp/astrofili/astroincontri-allosservatorio-astronomico-fuligni/

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *