Bambini alla scoperta dei telescopi al Parco astronomico di Rocca di Papa

Come funziona un telescopio? Questo il titolo dell’Astroincontro che si terrà venerdì 31 agosto alle ore 21:00 presso il Parco astronomico “Livio Gratton” di Rocca di Papa, recentemente inaugurato. L’evento divulgativo scientifico, rivolto ai bambini e ai loro accompagnatori adulti, si inserisce nel fitto calendario di Astroincontri promossi dall’Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA) per favorire la scoperta del cosmo e diffondere interesse verso l’astronomia.

Ad aprire l’evento sarà una presentazione divulgativa sui telescopi e il loro meccanismo di funzionamento a cura di Adriano Palenga, esperto operatore dell’Associazione. “Il telescopio è lo strumento base dell’astronomia dai tempi di Galileo ad oggi e ha rivoluzionato la conoscenza degli uomini sull’universo”, spiega l’esperto. “Nell’arco del tempo i telescopi sono stati ovviamente molto migliorati e ce ne sono oggi addirittura alcuni dedicati all’osservazione dello spazio attraverso qualcosa che non è neppure luce, però il loro principio di funzionamento è sempre lo stesso”. I partecipanti potranno soddisfare tutte le proprie curiosità sui telescopi e anche imparare a costruirne uno in casa.

Al termine della presentazione i più piccoli e i loro accompagnatori potranno indossare i panni dell’astronomo e osservare il cielo con i nuovi telescopi del Parco astronomico. Tanti gli oggetti celesti visibili nella prima parte della notte, come sostiene l’Unione Astrofili Italiani (UAI). Venere, il pianeta più luminoso, si trova a occidente nella costellazione della Vergine; Marte si muove nella costellazione del Capricorno con moto retrogrado fino a raggiungere il limite con il Sagittario;  Giove è a sud-ovest nella costellazione della Bilancia; Saturno invece culmina a sud e poi si avvicina all’orizzonte occidentale. Anche le stelle offrono uno spettacolo unico. A nord-ovest la brillante stella Arturo contende il primato di astro più luminoso a Vega, uno dei vertici del Triangolo Estivo, insieme a Deneb e Altair. Ad affascinare il pubblico saranno inoltre gli sciami meteorici, per lo più concentrati lungo l’eclittica, tra le costellazioni dell’Aquila e dell’Acquario.

Una serata all’insegna della scoperta e dell’emozione si profila quindi per tutti i visitatori del Parco astronomico “Livio Gratton” di Rocca di Papa. Ma le occasioni per immergersi nell’affascinante mondo dell’astronomia non finiscono qui. Sono in programma, infatti, nei venerdì successivi, tanti altri Astroincontri per scoprire le meraviglie del nostro Universo dalla viva voce degli esperti dell’Associazione Tuscolana di Astronomia.


La serata è al COMPLETO


Per ulteriori informazioni e per prenotare consultare il link: http://lnx.ataonweb.it/wp/astrofili/astroincontri-allosservatorio-astronomico-fuligni/

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *