Viaggio nel magico mondo degli acceleratori di particelle al Parco astronomico “Gratton”

Venerdì 5 ottobre al Parco astronomico “Livio Gratton” di Rocca di Papa alle ore 21:00 si terrà l’Astroincontro “Il mondo magico degli acceleratori di particelle: dai misteri della materia oscura alla terapia dei tumori”. L’evento divulgativo rientra nel fitto calendario di Astroincontri promossi dall’Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA) per diffondere la cultura scientifica e, in particolare, nella categoria “Stelle e scienza” di incontri a cura di ricercatori e dedicati a temi di grande rilevanza scientifica e attualità.

A fare da relatrice sarà la Dott.ssa Catalina Curceanu, prima ricercatrice presso l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Frascati (INFN-LNF) e divulgatrice scientifica pluripremiata. “Gli acceleratori di particelle, come dei veri microscopi molto potenti, ci hanno aiutato a capire di cosa è fatta la materia che ci circonda e di cosa siamo fatti noi stessi; l’ultimo arrivato, il bosone di Higgs, ha confermato qual è il meccanismo che genera la massa di tutte le particelle del Modello Standard”, spiega Curceanu. “Ma la strada è ancora lunga! La materia e l’energia oscure aspettano ancora di essere svelate: di cosa sono fatte? Nuove particelle mai viste? Gli acceleratori di particelle, quelli esistenti come il LHC a Ginevra, ma anche DAFNE ai LNF-INFN di Frascati, assieme a quelli che stiamo sognando e che diventeranno realtà nel prossimo futuro, potrebbero svelarci un mondo sconosciuto, affascinante e inaspettato! Ma gli acceleratori di particelle non vengono utilizzati soltanto per studi di fisica fondamentale – prosegue l’esperta – Con gli acceleratori di particelle possiamo “sparare” sui tumori ben localizzati e distruggerli in modo molto più efficiente rispetto alle tecniche “classiche”. Fasci di protoni o di ioni di carbonio hanno un potere distruttivo molto più alto e, allo stesso tempo, danneggiano i tessuti sani molto meno delle altre terapie. La tecnica è nota come adroterapia ed è utilizzata oggi in tutto il mondo, anche in Italia, con grande successo”.

Al termine della presentazione divulgativa i partecipanti all’evento potranno mettere l’occhio agli oculari dei nuovi telescopi del Parco astronomico per ammirare, sotto la guida degli operatori dell’ATA, tutti gli oggetti celesti visibili. “Osservare il cielo, i pianeti e le costellazioni, anche attraverso telescopi che permettono di coglierne dettagli altrimenti invisibili, sotto la guida di esperti è una grande opportunità che suscita sempre nel pubblico interesse ed entusiasmo”, sottolinea il Presidente dell’ATA Luca Orrù.

L’Astroincontro del 5 ottobre sarà quindi un’ottima occasione per scoprire tutte le potenzialità degli acceleratori di particelle dalla viva voce di un’esperta e per osservare il cielo notturno. In programma nei venerdì successivi tanti altri Astroincontri per adulti e bambini dedicati ad altri affascinanti temi scientifici. L’appuntamento è, come sempre, alle ore 21:00 al Parco astronomico “Livio Gratton”.


Per ulteriori informazioni e per prenotare consultare il link: http://lnx.ataonweb.it/wp/astrofili/astroincontri-parcoastronomicogratton/

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *