Dal Big Bang all’espansione accelerata: l’Universo trepidante

ok

Sarà dedicato al tema dell’espansione dell’Universo l’Astroincontro in programma venerdì 7 luglio alle ore 21:00 presso l’Osservatorio “Fuligni” di Rocca di Papa. L’iniziativa di divulgazione scientifica si inserisce nel fitto calendario di Astroincontri all’Osservatorio promossi dall’Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” (ATA) per favorire la scoperta del cosmo e diffondere interesse verso l’astronomia.

Ad aprire l’evento sarà una presentazione divulgativa sul tema a cura di Catalina Curceanu, prima ricercatrice dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), Laboratori Nazionali di Frascati (LNF). “Viviamo in un Universo trepidante, un Universo in continua espansione, a partire dalla sua nascita – il Big Bang – avvenuta circa 14 miliardi di anni fa”, afferma la ricercatrice. “Osservazioni sperimentali recenti di supernovae lontane dimostrano, inoltre, che l’espansione dell’Universo sta accelerando. Non sappiamo però quale sia la causa: la misteriosa energia oscura sfugge per adesso a ogni tentativo di misurazione diretta. La geometria dell’Universo è un parco giochi, provvisto anche di montagne russe: la gravità deforma lo spazio tempo fino alla singolarità nei buchi neri – prosegue l’esperta – Parleremo della teoria della relatività  generale di Einstein, dell’espansione dell’Universo, nonché della materia e energia oscure. Risponderemo anche alla domanda: “Quale buco nero dovrei scegliere se mai mi venisse voglia di buttarmi dentro?”.  Infine, indagheremo sul possibile futuro dell’Universo: continua espansione oppure Big Crunch?”.


CatalinaCatalina Curceanu è  prima ricercatrice dell’INFN – LNF e membro della Foundational Questions Institute (FQXi). Dirige un gruppo di ricercatori che effettua esperimenti nel campo della fisica nucleare e della fisica quantistica ed è vincitrice di numerosi premi e progetti di ricerca, gli ultimi dei quali presso la John Templeton Foundation, la FQXi e il Ministero degli Affari Esteri. Nel 2017 ha vinto il premio EPS Emmy Noether Distinction for Women in Physics della Società europea di fisica. E’ autrice di oltre 300 articoli scientifici e del libro “Dai buchi neri all’adroterapia. Un viaggio nella fisica moderna” (Springer Editor).


Alla presentazione divulgativa seguirà l’osservazione degli oggetti celesti visibili a occhio nudo e con il telescopio presente nella cupola dell’Osservatorio sotto la guida degli operatori dell’ATA. Un momento importante e istruttivo che gode sempre di grande successo, come sottolinea il Presidente dell’ATA Luca Orrù: “Osservare il cielo, i pianeti e le costellazioni, anche attraverso telescopi che permettono di coglierne dettagli altrimenti invisibili sotto la guida di esperti è una grande opportunità che suscita sempre nel pubblico grande interesse ed entusiasmo”.

L’evento del 7 luglio accompagnerà quindi il pubblico in un affascinante viaggio alla scoperta del nostro Universo e sarà seguito da numerosi altri Astroincontri dedicati ad altre interessanti tematiche dell’astronomia. Oltre agli incontri con ricercatori ed esperti su argomenti attuali e di grande rilevanza scientifica, sono in calendario anche serate per approfondire temi legati alla passione astrofila, eventi all’insegna del gioco e del divertimento per incuriosire i più piccoli e avvicinarli all’affascinante mondo dell’astronomia, e le night star walks: le passeggiate notturne nei dintorni dell’Osservatorio per osservare il cielo al riparo da fonti di inquinamento luminoso. L’appuntamento è ogni venerdì sera alle ore 21:00 all’Osservatorio “Fuligni”.

Per consultare il programma completo degli Astroincontri e per prenotare collegarsi al link: http://lnx.ataonweb.it/wp/astrofili/astroincontri-allosservatorio-astronomico-fuligni/

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>