A Grottaferrata l’evento su Padre Angelo Secchi nel bicentenario della sua nascita

Commemorare la figura di Padre Angelo Secchi, fondatore dell’Astrofisica moderna, a 200 anni dalla sua nascita e ripercorrere la sua storia e il suo operato, con particolare riguardo alle “impronte” lasciate nel territorio tuscolano. Con queste finalità nasce l’evento dedicato a Padre Angelo Secchi in programma a Grottaferrata il 7 giugno. A organizzarlo, l’Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” (ATA), con il patrocinio della Specola Vaticana, del Comune di Grottaferrata, della Biblioteca Statale del Monumento Nazionale di Grottaferrata, dell’Unione Astrofili Italiani (UAI) e del Centro socio culturale di Grottaferrata.

“L’iniziativa vuole rendere omaggio allo scienziato di livello internazionale Padre Angelo Secchi, direttore dell’Osservatorio del Collegio Romano e fondatore della Società degli Spettroscopisti”, spiega la Dott.ssa Maria Antonietta Guerrieri, referente scientifica dell’iniziativa e responsabile della didattica dell’ATA e dell’UAI. “Secchi si distinse in moltissimi campi di indagine: fu, ad esempio, uno dei primi a studiare scientificamente la meteorologia”. Copiosi i rapporti dello scienziato e gesuita, di origini emiliane, con il territorio tuscolano e in particolare con la cittadina di Grottaferrata. “Ebbe contatti, per molti anni, con i monaci dell’Abbazia di Grottaferrata, dove posizionò una stazione meteorologica con barometro, termometro e anemometro. A Grottaferrata Padre Secchi disegnò anche due bellissime Meridiane ancora presenti: la prima nel cortile interno dell’Abbazia e la seconda dietro Palazzo Santovetti”, aggiunge l’esperta.

Proprio nella Sala polifunzionale della biblioteca dell’Abbazia di Grottaferrata, dove verrà esposto il disegno originale della meridiana di Secchi, si terrà in orario pomeridiano (dalle ore 16:00 alle ore 20:00) il ciclo di conferenze sullo scienziato a cura di autorevoli studiosi di storia dell’Astronomia, aperto a tutta la cittadinanza. Ai saluti delle autorità, seguirà l’intervento della Dott.ssa Guerrieri sull’operato scientifico di Padre Secchi e sui suoi rapporti con Grottaferrata. Il Dott. Renzo Lay dell’Università Gregoriana di Roma parlerà poi della storia dell’Osservatorio del Collegio Romano da Boscovich a Secchi. A seguire, il ricercatore della Specola Vaticana Marco Galaverni relazionerà sul tema dell’esplorazione dell’Universo per poi lasciare la parola all’Astrofisico della Specola di Padova Raffaele Gratton che terrà un intervento sugli studi di spettroscopia stellare. A chiudere l’evento sarà la Dott.ssa Novella Bellucci dell’Università “La Sapienza di Roma” con una conferenza su Giacomo Leopardi, storico dell’astronomia.

Lo stesso ciclo di conferenze sarà offerto nella mattinata di giovedì 7 giugno agli studenti del Liceo scientifico “Bruno Touschek” di Grottaferrata e sarà abbinato all’osservazione guidata del Sole con i telescopi, che verranno allestiti nel cortile della scuola. “É importante divulgare anche nelle scuole la figura di Padre Angelo Secchi e il ruolo fondamentale che ha avuto nell’inizio dell’Astrofisica in Italia. La “missione” dell’Astronomia è infatti proprio quella di rendere partecipi quante più persone possibile del cammino del progresso scientifico e delle affascinanti e talvolta incredibili novità che esso comporta”, conclude Guerrieri.

Crediti foto: Claudio Mortini

Documenti scaricabili

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *