Al Parco astronomico di Rocca di Papa l’Astroincontro sul ritmo delle stagioni

Sarà dedicato al ritmo delle stagioni, che da sempre influenza la vita dell’uomo, l’Astroincontro di venerdì 21 settembre al Parco astronomico “Livio Gratton” di Rocca di Papa. L’evento divulgativo scientifico si inserisce nel fitto calendario di Astroincontri promossi dall’Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA) per favorire la scoperta del cosmo e diffondere interesse verso l’astronomia.

Ad aprire l’evento sarà una conferenza sul ritmo delle stagioni a cura di Rino Cannavale, esperto operatore e referente degli eventi divulgativi dell’Associazione. “In prossimità dell’Equinozio di Autunno, quale migliore occasione per fare un viaggio alla scoperta del ritmo segnato dalle stagioni? Un ciclo che ha da sempre influenzato la storia, la cultura e l’economia di un popolo, intrecciandosi con quello dato dal moto diurno del Sole e che ha dato origine alla suddivisione periodica del calendario in anni”, afferma Cannavale. “Dal Sole allo zenit ai Tropici al fenomeno del Sole di Mezzanotte, esploreremo le cause di fenomeni tanto eclatanti quanto suggestivi, e affronteremo forse meglio l’autunno e l’inverno che ci attendono”.

Alla presentazione divulgativa seguirà l’emozionante osservazione guidata, a occhio nudo e al telescopio, di tutti gli oggetti celesti visibili. Nel corso delle prime ore della sera possiamo individuare Marte mentre si accinge a culminare a sud, per poi scendere gradualmente a sud-ovest nel corso delle ore centrali della notte. Visibile a sud-ovest, solo nelle prime ore della notte, anche Saturno. Per Venere e Giove, protagonisti dell’estate, si riduce l’intervallo di osservabilità: i due pianeti sono individuabili solo all’inizio della sera, poco dopo il tramonto del Sole. A essere osservabili per tutta la notte, ma solo al telescopio, sono invece Urano e Nettuno. Il cielo di settembre ci consente inoltre di osservare ancora buona parte di quelle costellazioni che hanno caratterizzato la volta celeste nella parte centrale dell’estate. Ora però gli astri che eravamo abituati a vedere ben alti in cielo intorno alla mezzanotte, sono spostati verso occidente dove si accingono a tramontare. Nelle prime ore della sera sarà possibile scorgere sull’orizzonte lo Scorpione, seguito dal Sagittario e, più in alto, dall’Ofiuco e da Ercole. Più a nord – ovest tramonta invece la brillante stella Arturo, nella costellazione del Bootes.

L’evento del 21 settembre sarà quindi un’ottima occasione per immergersi nell’affascinante mondo dell’astronomia. Ma le attività per adulti e bambini non finiscono qui. Tanti altri eventi accompagneranno il pubblico nel viaggio alla scoperta del nostro Universo nei prossimi mesi. L’appuntamento è, come sempre, il venerdì sera alle ore 21:00 al Parco astronomico “Livio Gratton”.


Per ulteriori informazioni e per prenotare consultare il link:  http://lnx.ataonweb.it/wp/astrofili/astroincontri-parcoastronomicogratton/

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *