Al Parco astronomico “L. Gratton” l’evento “Ovunque galassie come granelli di sabbia”

Le affascinanti galassie saranno le protagoniste indiscusse dell’Astroincontro di venerdì 8 febbraio (ore 21:00) al Parco astronomico “Livio Gratton” di Rocca di Papa. L’evento divulgativo scientifico, dal titolo “Ovunque galassie come granelli di sabbia: le strutture nell’Universo” rientra nel fitto calendario di Astroincontri promossi dall’Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA) per favorire la scoperta del cosmo e diffondere interesse verso l’astronomia.

In particolare l’evento appartiene alla categoria di Astroincontri denominata “Stelle e scienza”che identifica gli appuntamenti dedicati all’approfondimento e alla discussione di tematiche di forte rilevanza scientifica e attualità, a cura di ricercatori ed esperti. A relazionare sul tema dell’incontro dell’8 febbraio sarà il dottor Giorgio Viavattene, fisico, dottorando in Astronomy, Astrophysics and Space Science all’Università di Roma Tor Vergata e membro del gruppo di ricerca in Fisica solare.

“La comprensione della struttura dell’Universo è probabilmente uno dei capisaldi dell’astrofisica moderna, oltre che del pensiero umano”, spiega il relatore. “Con i grandi telescopi da terra e dallo spazio, oggi è possibile avere delle immagini e dei dati significativi sulle galassie e sugli ammassi di galassie. Fin dai primi studi condotti da Hubble, le galassie sono state catalogate morfologicamente, ed oggi, con una maggior precisione, sono catalogate evolutivamente – prosegue Viavattene – Solo recentemente si è compreso che l’interazione e il merging delle galassie porta alla formazione delle grandi strutture dell’Universo. Ovviamente, la materia oscura e l’energia oscura svolgono un ruolo di fondamentale importanza.”

Al termine della presentazione del ricercatore il pubblico potrà dilettarsi nell’osservazione di tutte le meraviglie del cielo notturno a occhio nudo e ai telescopi. A guidare il pubblico nell’osservazione astronomica saranno gli esperti operatori dell’Associazione Franco Silvestrini e Mauro Ghiri. “Scoprire e osservare il cielo, i pianeti e le costellazioni, anche attraverso telescopi che permettono di coglierne dettagli altrimenti invisibili, sotto la guida di esperti è una grande opportunità che suscita sempre nel pubblico grande interesse ed entusiasmo”, sottolinea il Presidente dell’ATA Luca Orrù.

Per ulteriori informazioni e per prenotare consultare il link:

http://lnx.ataonweb.it/wp/astrofili/astroincontri-parcoastronomicogratton/

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *