A “caccia” di costellazioni all’Osservatorio Fuligni

orsa

Quali sono le costellazioni che marcano il cielo autunnale e invernale? E come riconoscerle? A rispondere saranno gli esperti dell’Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” (ATA) in occasione dell’Astroincontro “Costellazioni: collezione autunno – inverno” in programma venerdì 24 novembre alle ore 21:00 presso l’Osservatorio “Fuligni” di Rocca di Papa. L’evento divulgativo scientifico, dedicato ai bambini e ai loro accompagnatori, rientra nel fitto calendario di Astroincontri in Osservatorio promossi dall’ATA per favorire la scoperta del cosmo e diffondere interesse verso l’astronomia.

Numerose le bellezze astrali dei mesi autunnali e invernali protagoniste dell’evento del 24 novembre, come afferma Rino Cannavale, referente degli eventi divulgativi dell’ATA: “Il cielo autunnale è dominato dal Quadrato che delinea il corpo di Pegaso: il Cavallo alato. Una delle stelle che compongono il quadrilatero, Alpheratz, è in realtà appartenente alla costellazione di Andromeda, che ospita al proprio interno M31: la Grande Galassia di Andromeda, l’oggetto più distante visibile a occhio nudo. Cassiopea, madre di Andromeda, è bella alta sull’orizzonte, con i suoi tanti ammassi aperti – prosegue Cannavale – Mano a mano che la stagione avanza, entrano in gioco il Toro, dominato da 2 ammassi aperti: le Iadi e le Pleiadi e da Aldebaran: l’occhio del Toro, non dimenticando M1: la Nebulosa del Granchio; Orione, con la sfilza di stelle luminose e soprattutto M42: la Grande Nebulosa di Orione, facilissima da vedere ad occhio nudo e impressionante al telescopio; il Cane Maggiore, con Sirio, la stella più luminosa del nostro firmamento ma anche M41, un bell’ammasso aperto”.

A raccontare ai più piccoli tutte le costellazioni del cielo autunnale e invernale, utilizzando un approccio metodologico basato sul gioco e sulla scoperta, sarà il fisico ed esperto divulgatore dell’ATA Marco Tadini. A seguire i bambini e i loro accompagnatori potranno andare a “caccia” di costellazioni e di tutti gli oggetti celesti visibili a occhio nudo e con i telescopi, sempre sotto la guida degli operatori dell’Associazione. L’osservazione astronomica è un momento fondamentale per fissare le conoscenze acquisite nella prima parte della serata e in grado di affascinare adulti e bambini, come sottolinea il Presidente dell’ATA Luca Orrù: “Osservare il cielo, i pianeti e le costellazioni, anche attraverso telescopi che permettono di coglierne dettagli altrimenti invisibili sotto la guida di esperti è una grande opportunità che suscita sempre nel pubblico grande interesse ed entusiasmo”.

All’Astroincontro del 24 novembre seguiranno tanti altri eventi divulgativi, sempre dedicati alla scoperta delle meraviglie del nostro Universo. In particolare, sono in calendario incontri con ricercatori su temi astronomici attuali, serate su argomenti legati alla passione astrofila e tantissimi eventi pensati per i più piccoli. L’appuntamento è il venerdì sera alle ore 21:00 all’Osservatorio “Fuligni”: location d’eccezione per l’osservazione astronomica.


La serata del 24 novembre è al completo…. E’ però possibile prenotarsi per i prossimi AstroIncontri!

Per prenotare e per consultare il programma degli AstroIncontri collegarsi al link:   http://lnx.ataonweb.it/wp/astrofili/astroincontri-allosservatorio-astronomico-fuligni/


 

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>