Luglio all’insegna della scoperta e dell’emozione al Parco astronomico “Livio Gratton”

foto per comunicato

Il mese di luglio al Parco astronomico “Livio Gratton” di Rocca di Papa, che verrà inaugurato sabato 7 luglio, offrirà ai curiosi e agli appassionati del cielo “pane per i loro denti”. In programma tanti Astroincontri a cura dell’Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA) per scoprire il nostro Universo e ammirare le sue meraviglie a occhio nudo e al telescopio. Tra gli eventi astronomici più sensazionali del mese, l’eclissi totale di Luna del 27 luglio, la più lunga del secolo, e l’opposizione di Marte, in congiunzione con la Luna eclissata. Il periodo è inoltre favorevole all’osservazione di molti altri pianeti che godono di ottima visibilità.

Il primo evento del mese, in programma venerdì 6 luglio, sarà dedicato a CryoSat: il satellite dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) per il monitoraggio dei ghiacci del nostro pianeta. A raccontare le potenzialità della “sentinella” del cambiamento climatico sarà proprio il Responsabile della Missione, il Dott. Tommaso Parrinello. Il venerdì successivo sarà la volta dell’Astroincontro “Da 0 a 10 alla 500: ma quanti Universi esistono?”: un affascinante viaggio alla scoperta delle teorie più affascinanti dell’astrofisica. A relazionare sul tema sarà la Dott.ssa Catalina Curceanu, prima ricercatrice presso l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Frascati (INFN – LNF) e divulgatrice scientifica pluripremiata. Il successivo evento, che si svolgerà venerdì 20 luglio, intitolato “La notte bianca della Luna”, sarà invece dedicato al nostro satellite naturale e alla storia della sua “conquista”. L’evento rientra nell’ambito dell’omonima iniziativa nazionale, promossa dall’Unione Astrofili Italiani (UAI), in occasione dell’anniversario del primo allunaggio e del “gigantesco balzo per l’umanità” di Neil Armstrong. A chiudere la fitta carrellata di imperdibili eventi scientifici, la Night Star Walk del 21 luglio: la passeggiata notturna nei dintorni del Parco astronomico per immergersi nella natura e osservare il cielo al riparo da fonti di inquinamento luminoso. Tutti gli eventi del mese saranno inaugurati da una presentazione divulgativa, a cui farà seguito l’osservazione guidata di tutti gli oggetti celesti visibili a occhio nudo e al telescopio.

Il cielo di luglio sarà decisamente spettacolare, come segnala l’UAI. Tanti i pianeti visibili: la prima parte del mese è favorevole all’osservazione di Mercurio in orario serale e sull’orizzonte occidentale splende il pianeta Venere, che tramonta circa due ore dopo il Sole. Il pianeta rosso sarebbe stato il protagonista incontrastato del mese, se non venisse in parte messo in secondo piano dall’eclissi totale di Luna: proprio il 27 luglio, data dell’eclissi, Marte sarà all’opposizione e in congiunzione con la Luna eclissata. Il pianeta rosso sarà osservabile per tutta la notte e raggiungerà la massima luminosità per l’anno in corso. A risplendere nel cielo è anche Giove: all’inizio di luglio lo possiamo osservare al culmine in direzione sud quando il cielo è ancora rischiarato dalle luci del crepuscolo, poco dopo il tramonto del Sole, nel corso del mese possiamo ancora ammirarlo nelle prime ore della notte, ma il pianeta riduce l’intervallo di osservabilità, anticipando l’orario del proprio tramonto. Saturno, invece, dopo l’opposizione avvenuta nello scorso mese di giugno, offre ancora un periodo di visibilità ideale. Lo si può individuare senza difficoltà e rimane osservabile per quasi l’intera notte. Anche le stelle offrono uno spettacolo unico: tra le più brillanti, Vega, Altair e Deneb, delle costellazioni della Lira, dell’Aquila e del Cigno rispettivamente, che formano il cosiddetto “Triangolo Estivo”. Alta nel cielo anche la stella che rivaleggia in luminosità con Vega: si tratta di Arturo, nella costellazione del Bootes.

Ma l’evento più sensazionale del mese sarà, senza dubbio, l’eclissi totale di Luna del 27 luglio, la più lunga del secolo. La luna entrerà nell’ombra della Terra alle ore 20:24 e l’inizio della totalità, che durerà 1 ora e 43 minuti, è previsto alle ore 21:30, con il massimo dell’eclissi alle 22:21. Per l’occasione l’Associazione organizza a Frascati, presso Villa Torlonia, uno speciale evento in cui offrirà al pubblico osservazioni con i propri telescopi e spettacoli multimediali nel Planetario itinerante. Gli eventi divulgativi scientifici proseguiranno poi, come di consueto, nei mesi successivi, sia presso il Parco astronomico “Livio Gratton” di Rocca di Papa che nei Comuni dei Castelli Romani, con l’intento di accompagnare un pubblico sempre più ampio nell’affascinante viaggio alla scoperta del nostro Universo.


Per ulteriori informazioni e per prenotare consultare il link:  http://lnx.ataonweb.it/wp/astrofili/astroincontri-allosservatorio-astronomico-fuligni/

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>