Il “bolide” del 13 agosto 2017

meteora

Molto probabilmente nessuno avrà potuto beneficiare dello spettacolo che avrebbe offerto il “bolide” che ha attraversato  l’atmosfera sopra le nostre teste il 13 di agosto in quanto era pieno giorno e la luce del Sole, molto intensa a quell’ora, ha sicuramente offuscato quella emessa dal meteoroide.

Per “bolide” s’intende una meteora molto luminosa, più luminosa del pianeta Venere, e quindi molto spettacolare quando appare nel cielo scuro della notte.

Ma se nulla poteva l’occhio nudo, il fenomeno non è passato inosservato alla nostra stazione per Radio Meteore, installata all’Osservatorio Astronomico “Fuligni” che era vigile ed attenta in quanto acquisisce in continuo i segnali radio riflessi dalla scia delle meteore e quindi ha registrato la sua “eco”. 

La foto sotto mostra la traccia radio registrata, dalla nostra stazione per Radio Meteore, del bolide apparso nei nostri cieli il 13 di agosto alle 12.22 circa di TU. La traccia dura più di un minuto. Se la “breccola cosmica” avesse ritardato di qualche ora ad impattare contro la nostra atmosfera ci sarebbe stato uno spettacolo pirotecnico non indifferente. Dal momento che è impossibile in queste condizioni calcolare l’orbita di questo meteoroide non sappiamo a quale cometa o asteroide associarlo. Ad ogni modo possiamo ragionevolmente ipotizzare che appartenga allo sciame meteorico delle “perseidi” sia in quanto coincidente appieno col periodo di massima osservazione di questo sciame meteorico, sia perché a questo sciame è associato il maggior numero di bolidi osservabili.

Quindi non potendo calcolare una traiettoria del bolide, nemmeno possiamo tentare un calcolo di un eventuale impatto col suolo anche se quasi sicuramente il meteoride si sarà completamente volatilizzato in bassa atmosfera. Molto probabilmente il suo pulviscolo residuo dopo essere stato trascinato dai venti in quota avrà raggiunto il suolo terrestre posandosi delicatamente chissà dove…

Un doveroso ringraziamento ai Soci ATA Fernado Pierri, Samuele Piscitello e Simone Nodari per l’attenta e accurata gestione tecnica della stazione radio meteore del nostro Osservatorio.

Maurizio Scardella
Responsabile Gruppo Ricerca ATA

 

event170813122152

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>