Scienza, natura e divertimento al Parco astronomico di Rocca di Papa

A settembre al Parco astronomico “Livio Gratton” di Rocca di Papa tornano gli attesi e imperdibili appuntamenti con la scienza per adulti e bambini. In programma ben cinque nuovi Astroincontri per scoprire e osservare l’Universo a occhio nudo e al telescopio. A organizzarli, l’Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA), attivamente impegnata da oltre 20 anni nel campo della promozione e diffusione della cultura scientifica.

Si parte il primo del mese con la Night Star Walk: la passeggiata notturna nei dintorni del Parco astronomico, sito in una delle località più suggestive e buie dei Castelli Romani. Durante la passeggiata gli esperti operatori dell’ATA parleranno di inquinamento luminoso e di accorgimenti per limitarlo, della geologia, della flora e della fauna locali, e naturalmente del cielo stellato, stimolandone l’osservazione diretta a occhio nudo. La passeggiata terminerà con il ritorno al Parco astronomico dove si potrà mettere l’occhio all’oculare del telescopio principale per osservare gli oggetti celesti visibili con grande accuratezza. L’evento sarà replicato sabato 15 settembre.

Tante altre entusiasmanti attività all’insegna della scienza e della scoperta animeranno il mese di settembre al Parco astronomico di Rocca di Papa. Venerdì 7 settembre si terrà l’Astroincontro sul James Webb Space Telescope: gioiello tecnologico in grado di osservare l’Universo e tutti i suoi misteriosi fenomeni con una precisione unica. Venerdì 21 settembre si parlerà invece di Astronomia a Roma tra il XVIII e XX secolo, il pubblico verrà quindi condotto in un affascinante viaggio indietro nel tempo. Non manca infine all’appello l’appuntamento per i più piccoli, previsto venerdì 14 settembre e dedicato alle costellazioni del periodo. Tutti gli eventi saranno inaugurati da una presentazione divulgativa sul tema della serata, a cui farà seguito l’osservazione guidata, a occhio nudo e ai telescopi, di tutti gli oggetti celesti visibili.

Cosa sarà possibile osservare nel mese di settembre? C’è l’imbarazzo della scelta, come dichiara l’Unione Astrofili Italiani (UAI). Marte è ancora facilmente osservabile nella prima parte della notte. Nel corso delle prime ore della sera possiamo individuare il pianeta rosso mentre si accinge a culminare a sud, per poi scendere gradualmente a sud-ovest nel corso delle ore centrali della notte. Visibile a sud-ovest, solo nelle prime ore della notte, anche Saturno. Per Venere e Giove, protagonisti dell’estate, si riduce l’intervallo di osservabilità: i due pianeti sono individuabili solo all’inizio della sera, poco dopo il tramonto del Sole. A essere osservabili per tutta la notte, ma solo al telescopio, sono invece Urano e Nettuno. Il cielo di settembre ci consente inoltre di osservare ancora buona parte di quelle costellazioni che hanno caratterizzato la volta celeste nella parte centrale dell’estate. Ora però gli astri che eravamo abituati a vedere ben alti in cielo intorno alla mezzanotte, sono spostati verso occidente dove si accingono a tramontare. Nelle prime ore della sera sarà possibile scorgere sull’orizzonte lo Scorpione, seguito dal Sagittario e, più in alto, dall’Ofiuco e da Ercole. Più a nord – ovest tramonta invece la brillante stella Arturo, nella costellazione del Bootes.

Ma non basta. Settembre è anche un ottimo mese per osservare le stelle cadenti. Nella notte a cavallo tra agosto e settembre è attiva la corrente meteorica delle Aurigidi, verso il 5/6/7 settembre saranno più evidenti le epsilon Perseidi, intorno all’8/9/10 settembre potremo ben osservare anche irradiarsi da poco più in alto in declinazione le Perseidi di settembre, mentre l’11/12/13 settembre avremo una buona opportunità di controllare le alfa Triangulidi. Nella seconda parte del mese buoni spunti di osservazione saranno dati invece dalle Piscidi. Tantissimi oggetti celesti potranno quindi essere osservati accuratamente sotto la guida di esperti, e sulla scia delle emozioni, in occasione degli Astroincontri al Parco astronomico “Livio Gratton”.  


Per ulteriori informazioni  e per prenotare consultare il link:   http://lnx.ataonweb.it/wp/astrofili/astroincontri-parcoastronomicogratton/

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *