Notte Europea dei Ricercatori 2020, al via i progetti NET e SHARPER

Torna la Notte Europea dei Ricercatori, la più grande manifestazione di comunicazione scientifica in Europa, promossa dalla Commissione europea. Lo scopo dell’iniziativa – in programma venerdì 27 novembre – è avvicinare il pubblico di adulti e bambini all’affascinante mondo della ricerca attraverso laboratori, lezioni, giochi, esperimenti, tour virtuali, incontri di scienza, documentari e tanto altro ancora. Tra i progetti italiani per la Notte Europea dei Ricercatori segnaliamo i progetti NET e SHARPER.

NET – Science together è una ‘rete’ che unisce ricercatori, società, istituzioni, associazioni, protagonisti del mondo della cultura e dell’arte per promuovere la scienza e il lavoro dei ricercatori attraverso un’informazione semplice e diretta, ma, allo stesso tempo, rigorosa e autorevole, grazie ad un partenariato scientifico d’eccellenza. Il tema centrale della prima edizione di NET riguarda le sfide globali dei cambiamenti climatici, aprendo lo sguardo verso le possibili ricadute ambientali, sanitarie, politiche e sociali. Net si svolge il 27 novembre 2020 nelle città di Roma, Monteporzio Catone, Viterbo, Rieti, Tarquinia, Civitavecchia, Frascati, Rocca di Papa, Livorno, Ozzano dell’Emilia, Camugnano, Chioggia, Venezia, La Spezia, Portici, Grottaminarda, Rotondella, Palermo, Vulcano, Stromboli. Sono partner del progetto: CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche, ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica, INGV – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, CINECA, Consorzio Interuniversitario – Centro di supercalcolo, Università degli Studi di Roma – Tor Vergata, Università degli Studi di Roma – Sapienza, Università degli Studi della Tuscia di Viterbo, Università Telematica Internazionale UNINETTUNO.
 
SHARPER significa SHAring Researchers’ Passions for Evidences and Resilience e ha l’obiettivo di coinvolgere tutti i cittadini nella scoperta del mestiere di ricercatore e del ruolo che i ricercatori svolgono nel costruire il futuro della società attraverso l’indagine del mondo basata sui fatti, le osservazioni e l’abilità nell’adattarsi e interpretare contesti sociali e culturali sempre più complessi e in continua evoluzione. SHARPER si svolge il 27 novembre 2020 nelle città di Ancona, Cagliari, Camerino, Catania, L’Aquila, Macerata, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia, Terni, Torino e Trieste per raccontare la passione, le scoperte e le sfide dei ricercatori di tutta Europa attraverso mostre, spettacoli, concerti, giochi, conferenze e centinaia di altre iniziative rivolte al grande pubblico. SHARPER è coordinato dalla società di comunicazione scientifica Psiquadro, in collaborazione con un consorzio che comprende l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – INFN, il centro della scienza Immaginario Scientifico, l’associazione Observa Science in Society e sei Università: La Politecnica della Marche, l’Università di Cagliari, l’Università di Catania, l’Università di Palermo, l’Università di Perugia e l’Università di Torino.
 
⇒Per maggiori informazioni sui progetti e per consultare il programma degli eventi collegarsi su:
–          https://www.sharper-night.it/

–          https://www.scienzainsieme.it/programma-2020-notte-dei-ricercatori/

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *