Luglio all’insegna della scienza al Parco astronomico di Rocca di Papa

Crediti foto: Franco Silvestrini

Per la gioia dei curiosi del cielo e degli appassionati di astronomia, proseguono per tutto il mese di luglio al Parco astronomico “Livio Gratton” di Rocca di Papa – nel cuore del Parco dei Castelli Romani – gli eventi dedicati alla scoperta e all’osservazione delle meraviglie del cielo. In programma, per adulti e bambini, nei venerdì e sabati sera, ben sei imperdibili appuntamenti per immergersi nell’affascinante mondo dell’astronomia e per scrutare il cielo all’oculare dei telescopi, come dei veri astronomi, sotto la guida di esperti. A organizzare la ricca rassegna di eventi è l’Associazione Tuscolana di Astronomia, impegnata da oltre 25 anni nella promozione e diffusione della cultura scientifica.

Si parte venerdì 1 luglio con l’Astroincontro sulla sonda spaziale Pioneer 10. “Lanciata nello spazio nel lontano 1972, la sonda che ha segnato la storia delle missioni interplanetarie continua il suo fantastico viaggio oltre le stelle dopo che, 25 anni fa, gli scienziati della NASA hanno interrotto i contatti – spiega Carmine Walter Antonaci, relatore dell’Astroincontro – Porta a bordo la carta d’identità della Terra e dell’umanità. I 25 anni del Pioneer hanno segnato la storia delle missioni interplanetarie. La favola del Pioneer è ricca di primati e la sua impresa, meno clamorosa dello sbarco sulla Luna solo perché non ci sono state in gioco vite umane, è infinitamente più stupefacente dal punto di vista scientifico”. La conferenza divulgativa sarà, come sempre, abbinata all’osservazione guidata dal cielo al telescopio e alla visita alle sale espositive, al giardino e alla cupola astronomica, che ospita la strumentazione di ricerca.

Venerdì 8 luglio si parlerà invece della materia oscura – tema di grande rilevanza scientifica – con l’esperto dell’Associazione Daniele Bartolomucci, mentre venerdì 22 luglio sarà la volta dell’Astroincontro “Perché la notte è buia? Il paradosso di Olbers in cosmologia” a cura dell’esperto dell’ATA Emilio Sassone Corsi. Previsti anche due incontri della categoria “Stelle al planetario” nelle serate di venerdì 15 e 29 luglio, particolarmente indicati per i più piccoli, dagli 8 anni in sù. Sotto la cupola di 7 metri di diametro del Planetario, gli esperti operatori dell’ATA Marco Tadini e Selene Dall’Olio illustreranno gli oggetti del cielo di luglio con l’ausilio di foto spettacolari e di video immersivi a 360 gradi. Durante gli spettacoli, di grande impatto emozionale, la scienza e il racconto dei miti legati agli oggetti celesti si fonderanno insieme per regalare al pubblico un’esperienza indimenticabile. Al termine degli spettacoli multimediali il pubblico potrà osservare gli oggetti celesti al telescopio. Come dichiara il Presidente dell’ATA Luca Orrù: “Osservare il cielo, anche attraverso telescopi che permettono di coglierne dettagli altrimenti invisibili, sotto la guida di esperti, è una grande opportunità che suscita sempre nel pubblico grande interesse ed entusiasmo”.

Emozioni assicurate anche alla Night Star Walk di sabato 9 luglio: la passeggiata notturna lungo i sentieri dei Pratoni del Vivaro, a Rocca di Papa, per osservare il cielo stellato al riparo da fonti di inquinamento luminoso sotto la guida dell’esperto Maurizio Cordasco e di altri operatori dell’Associazione. La Night Star Walk si snoderà nei dintorni del Parco astronomico “Livio Gratton”, in una delle località più suggestive e buie dei Castelli Romani, luogo ideale quindi per l’osservazione del cielo stellato. Durante la passeggiata gli operatori dell’ATA parleranno di inquinamento luminoso e di accorgimenti per limitarlo, illustreranno la geologia dell’area e in particolare la storia del vulcano laziale, la ricca flora e fauna locali, e naturalmente il cielo stellato, stimolandone l’osservazione diretta a occhio nudo. Al termine della passeggiata si tornerà al Parco astronomico per mettere l’occhio all’oculare dei telescopi e osservare tutti gli oggetti celesti visibili con grande accuratezza.

Crediti foto: Franco Silvestrini, socio operativo dell’ATA

Per maggiori informazioni sugli eventi dell’ATA e per prenotare consultare i seguenti link:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.